martedì, Luglio 23, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

A MASHA GESSEN IL PREMIO HANNAH ARENDT 2023

Masha Gessen ha ricevuto quest’anno il premio Hannah Arendt per il pensiero politico

Secondo la giuria, Gessen è una delle croniste più coraggiose dell’epoca. I libri, i saggi e la presenza della Gessen aprono nuove prospettive che aiutano a comprendere un mondo in rapido cambiamento, hanno affermato i rappresentanti della Fondazione Heinrich Böll, che organizza il concorso.

Gessen, nata a Mosca nel 1967, scrive di tendenze politiche e conflitti nella società americana e russa. Gessen vive a New York City e si identifica come non binaria. Nel 1981 la famiglia emigrò negli Stati Uniti. Nel 1991, Gessen è tornata in Russia come giornalista per accompagnare la transizione della Russia verso la democrazia e l’economia di mercato. Gessen è attiva nel movimento gay e lesbico ed è tornata negli Stati Uniti nel 2013 a causa della crescente persecuzione di questo movimento in Russia.
Tra le sue opere di maggior successo: L’ uomo senza volto. L’improbabile ascesa di Vladimir Putin (2012) e Il futuro è storia (2017).

Il Premio Hannah Arendt è dotato di 10.000 euro. Il premio prende il nome dalla ricercatrice sul totalitarismo Hannah Arendt (1906-1975) e intende onorare le persone che, nella tradizione della Arendt, contribuiscono al pensiero e all’azione politica pubblica. Da regolamento, una giuria internazionale indipendente decide in merito al premio, che viene assegnato dal governo di Brema e dalla Fondazione Heinrich Böll di Berlino e Brema.

VIRGO FUND

PRIMO PIANO