venerdì, Giugno 14, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

ANCHE IL LIECHTENSTEIN APPROVA IL MATRIMONIO PER TUTTI

Il parlamento del Liechtenstein ha votato con una maggioranza di 24 voti favorevoli e 1 solo contrario un disegno di legge a sostegno dell’uguaglianza dei matrimoni.

Il principato alpino è l’ultimo Paese di lingua tedesca ad introdurre il matrimonio per tutti. Il governo locale ha inizialmente approvato la legge sui diritti al matrimonio tra persone dello stesso sesso l’8 marzo di quest’anno, mentre la lettura finale ha avuto luogo il 16 maggio a sostegno della legge. Il Liechtenstein, che ha una popolazione di circa 40.000 abitanti, ha reso possibile per la prima volta alle coppie dello stesso sesso di registrare unioni legali nel 2011, garantendo loro alcuni degli stessi diritti delle coppie eterosessuali. Il paese ha ospitato il suo primo evento Pride nel 2022. 

La legge entrerà in vigore il 1° gennaio 2025

L’entrata in vigore del matrimonio per tutti è prevista per il 1° gennaio 2025. Da questo momento in poi non è più possibile costituire unioni registrate. Tuttavia, le unioni registrate esistenti possono essere mantenute. Anche le coppie che vivono già in un’unione registrata hanno la possibilità, come in Germania, di convertire la loro unione registrata in un matrimonio.

Il principe potrebbe ancora impedire la legge

Ma le resistenze potrebbero ancora venire da un eventuale referendum o dalla famiglia reale del Paese, a forte tradizione cattolica. Il principe Hans-Adam II ha più volte descritto le persone omosessuali come un pericolo generale per i bambini e ha minacciato il veto. Lui – o suo figlio Alois, che ha preso le redini del governo nel 2004 – potrebbero respingere la legge nonostante la grande maggioranza in parlamento. L’elettorato potrebbe ribaltare il diritto di veto del monarca tramite un referendum, ma anche la casa reale potrebbe porre il veto a questa decisione.

VIRGO FUND

PRIMO PIANO