mercoledì, Aprile 24, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Biden definisce Putin “un pazzo figlio di…” Per il Cremlino sono “modi da cowboy”

AGI – Il presidente Usa Joe Biden ha definito il suo omologo russo Vladimir Putin un “folle figlio di puttana” durante un evento pubblico di raccolta fondi in California. “Abbiamo un pazzo figlio di puttana come Putin (“a crazy Sob”, abbreviazione di “son of a bitch”), e altri, e dobbiamo sempre preoccuparci di un conflitto nucleare, ma la minaccia esistenziale per l’umanità è il clima”, ha detto Biden in un breve discorso all’evento di San Francisco a cui ha partecipato un piccolo gruppo di giornalisti.

 

Il linguaggio forte di Biden segue altre occasioni in cui ha definito il presidente russo, che ha ordinato l’invasione dell’Ucraina nel 2022, un “macellaio” e un “criminale di guerra”. Biden ha dichiarato che venerdì gli Stati Uniti annunceranno un pacchetto di nuove sanzioni severe contro la Russia per la morte in carcere del leader dell’opposizione Alexei Navalny.

 

In passato Biden aveva già usato questa imprecazione contro altri. Nel gennaio del 2022, ricordano i media, era stato sorpreso al microfono a usare lo stesso termine offensivo contro un giornalista della Casa Bianca di Fox News.

 

Gli attacchi verbali di Biden contro Putin si sono fortemente intensificati anche alla Casa Bianca e durante la campagna elettorale. La settimana scorsa, il presidente degli Stati Uniti ha accusato Putin e i “suoi scagnozzi” della morte del leader dell’opposizione Alexei Navalny. “Non sappiamo esattamente cosa sia successo, ma non c’è dubbio che la morte di Nalvany sia stata una conseguenza di qualcosa che Putin e i suoi scagnozzi hanno fatto”, aveva affermato Biden alla Casa Bianca.

 

All’evento di raccolta fondi, Biden ha anche attaccato Donald Trump per aver paragonato i suoi problemi legali al destino di Navalny. “Non so da dove diavolo venga questa cosa”, ha commentato.

 

Il Cremlino ha commentato il giudizio di Joe Biden sul presidente russo sostenendo che, usando tali termini, il capo della Casa Bianca sta solo danneggiando se stesso e Washington, ha detto alla Reuters il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

La replica del Cremlino

“L’uso di un linguaggio del genere da parte del presidente degli Stati Uniti contro il capo di un altro Stato difficilmente potrà offendere il nostro presidente, il presidente Putin”, ha detto Peskov. “Ma svilisce coloro che usano questo vocabolario”. “Probabilmente è una sorta di tentativo di sembrare un cowboy di Hollywood. Ma onestamente non penso che sia possibile”.

 

E ancora: “Il signor Putin ha mai usato una parola volgare per rivolgersi nei suoi confronti? Questo non è mai successo. Pertanto, penso che tale vocabolario svilisca l’America stessa”.

VIRGO FUND

PRIMO PIANO