domenica, Febbraio 25, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Dalla Gioconda a Velazquez, gli ecoattivisti contro le opere d’arte

AGI – Il lancio di zuppa di zucca contro la Gioconda al Louvre è l’ultimo di una serie di attacchi portati a termine contro opere d’arte di inestimabile valore da parte degli eco-attivisti. Ecco alcuni degli altri casi che hanno fatto notizia negli ultimi due anni:

Zuppa per i “Girasoli”

Nell’ottobre 2022, due attivisti del gruppo Just Stop Oil hanno svuotato lattine di zuppa di pomodoro sul vetro che proteggeva i “Girasoli” di Vincent van Gogh alla National Gallery di Londra. La coppia, che lamentava il fatto che gli amanti dell’arte fossero più preoccupati dei dipinti che del pianeta, fu arrestata e accusata di aver danneggiato la cornice. Un mese dopo, gli attivisti del gruppo Last Generation hanno spruzzato zuppa di piselli su un altro Van Gogh – “Il Seminatore” – a Roma. Anche il dipinto, esposto dietro un vetro, non ha subito danni.

Poltiglia per Monet 

Nell’ottobre 2022, i manifestanti del ramo tedesco di Last Generation hanno lanciato un poltiglia contro un Claude Monet, “Les Meules” (I pagliai), appeso in un museo a Potsdam. Anch’esso era protetto da un vetro.

 

Nel giugno 2023, gli attivisti di Stoccolma hanno imbrattato di vernice rossa e incollato le mani sul vetro che ricopriva un’altra delle opere dell’impressionista francese, “Il giardino dell’artista a Giverny”, in un museo svedese.

Colla su Vermeer

Nell’ottobre 2022, un uomo nella città olandese dell’Aia ha incollato la sua testa al vetro che proteggeva la “Ragazza con l’orecchino di perla” di Johannes Vermeer nel museo Mauritshuis. Un secondo attivista vi ha versato sopra della zuppa di pomodoro.

A tu per tu con Goya

Nel novembre 2022, due attivisti di Extinction Rebellion hanno incollato ciascuno una mano sulle cornici di due dipinti del maestro spagnolo Francisco Goya nel Museo del Prado di Madrid. La protesta non ha danneggiato nessuno dei due dipinti.

Attacco a Degas

Nell’aprile 2023, gli attivisti per il clima hanno attaccato una famosa scultura in cera di Degas – “La petite danseuse de quatorze ans” (Piccola ballerina, 14 anni) – in un museo di Washington, imbrattando il suo involucro di plexiglas con vernice rossa e nera.

Martellate a Velasquez

Nel novembre 2023, i manifestanti di Just Stop Oil hanno fracassato con dei martelli la copertura di vetro di un dipinto di Diego Velazquez, “La Venere di Rokeby” alla National Gallery di Londra. Hanno detto di essersi ispirati al lavoro di una suffragetta che tagliò il dipinto all’inizio del XX secolo durante una campagna per il diritto di voto.

VIRGO FUND

PRIMO PIANO