mercoledì, Aprile 24, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Ferrara rivive in 20mila mattoncini Lego, opera donata al comune

AGI – Ben visibili sono Palazzo dei Diamanti, col suo caratteristico bugnato, la chiesa e il campanile (pendente) di San Benedetto, ma anche lo stadio Mazza, il Castello Estense e la Cattedrale. Nella città pentagona in versione Lego non mancano dettagli e il caratteristico color mattone.

Con maestria e non solo, sono serviti ventimila mattoncini Lego per riprodurre fedelmente la città di Ferrara, città natale dell’artista, luogo del cuore e delle proprie radici.
L’opera, di Marco Negossi – che da anni vive a Molinella, dopo aver lavorato a Bologna – è stata donata al sindaco della città, Alan Fabbri, che l’ha accolta come si accoglie un dono prezioso, “con piacere e ammirazione”.

 

“Il primo pezzo che ho realizzato è stato quello della Certosa – racconta l’autore, Marco Negossi – da lì non mi sono più fermato. Per sette anni, dal 2016 al 2023, un po’ per volta e con molto impegno, ho aggiunto pezzi fino ad arrivare a completare la parte di città racchiusa dalle sue mura”. E proprio la cinta muraria è stato l’ultimo elemento aggiunto all’opera.

 

 

“Si tratta di una riproduzione abbastanza fedele alla realtà – conclude l’artista – che in totale misura 130 per 100 centimetri. Ho deciso di donarla al Comune, in modo tale che potesse essere vista dai cittadini e dai turisti e che tutti, nell’osservarla, tutti potessero tornare un po’ bambini”.

 

VIRGO FUND

PRIMO PIANO