venerdì, Marzo 1, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Il cuoco trovato morto nel Frusinate sarebbe stato ucciso

AGI – È stato sequestrato l’albergo situato nel comune di Vallerotonda, nel Frusinate, dove nel pomeriggio di sabato è stato rinvenuto il corpo di un uomo, il cuoco della struttura, che è chiusa al pubblico. Il magistrato della procura di Cassino, Andrea Corvino ha aperto un fascicolo per omicidio e disposto che vengano effettuati degli accertamenti tecnico scientifici anche con l’intervento del reparto investigativo scientifico dei carabinieri.

 

Secondo quanto appreso, gli inquirenti hanno approfondito le indagini dopo aver scoperto che all’interno e all’esterno della struttura ricettiva sono state trovate numerose tracce di sangue. Questo ha lasciato supporre che il 57enne Gianni Di Zazzo possa essere rimasto vittima di un’aggressione.

 

L’uomo era ben voluto e conosciuto dalla comunità di Vallerotonda, paese ai piedi delle Mainarde, e soprattutto si occupava della cucina e della custodia del rifugio che durante la stagione invernale resta chiuso al pubblico.

VIRGO FUND

PRIMO PIANO