venerdì, Marzo 1, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Incentivi finanziari per chi accetta di fare carpooling. La risposta delle metropoli franc…

AGI – Guadagnare di più senza dover neppure negoziare un aumento di stipendio. Piacerebbe a molti anche in Italia. Per ora, tuttavia, quest’interessante opportunità è realizzabile solo Oltralpe, nelle grandi aree metropolitane, solitamente congestionate dal traffico visto che almeno l’80% degli spostamenti avviene su strada. Un problema che gli amministratori locali stanno cercando di risolvere in modo pragmatico: con incentivi finanziari a chi è disponibile a condividere la propria auto con perfetti sconosciuti che compiono lo stesso percorso.

L‘area metropolitana di Marsiglia, la terza metropoli francese per numero d’abitanti (quasi 2 milioni) dopo Parigi e Lione, è stata la prima a sperimentare il nuovo sistema d’incentivi con l’obiettivo di ridurre il traffico impazzito delle ore di punta con il servizio “Lecovoiturage”. Il sistema è molto semplice anche perché reso disponibile sotto forma di app gestita da Karos, società che ha sviluppato la nuova piattaforma anche per altre città francesi.

 

 

Il carpooling per varie ragioni (non da ultimo il problema degli scioperi e delle manifestazioni che mettono in ginocchio i trasporti pubblici) è sempre stata una modalità di trasporto di successo in Francia. Ma ora ci si aspetta un ulteriore incremento dei soggetti disposti a condividere le auto private perché il tratto qualificante del nuovo servizio è quello di renderlo conveniente se lo si pratica in modo regolare, anche su brevi tragitti, all’interno dell’area metropolitana.

 

Come spiegato dalle autorità locali presentando la nuova App, i conducenti registrati saranno pagati due euro per viaggio e per passeggero. Se il viaggio supera i 20 chilometri, riceveranno 10 centesimi per chilometro e per passeggero. Soldi che saranno accreditati sul loro conto corrente in aggiunta agli incentivi statali disponibili dall’anno scorso per il trasporto di persone. Per invogliare ulteriormente il “covoiturage” gli autisti marsigliesi riceveranno anche un ‘bonus’ d’ingresso nel servizio di 50  euro, e un altro bonus al compimento del decimo viaggio collettivo.

 

 

Marsiglia ha introdotto incentivi anche per i passeggeri in modo da rendere, in alcuni casi, più conveniente il carpooling del trasporto pubblico: chi possiede un abbonamento per il trasporto metropolitano potrà effettuare gratuitamente 30 chilometri in auto condivisa pagando solo 10 centesimi per ogni chilometro in più percorso. Chi non ha un abbonamento al trasporto pubblico pagherà 50 centesimi per i viaggi di 30 km. 

 

 

VIRGO FUND

PRIMO PIANO