venerdì, Giugno 14, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Khamenei avverte Israele, “si pentirà del crimine di aggressione a Damasco”

AGI – Il leader supremo dell’Iran, l’ayatollah Ali Khamenei, ha avvertito Israele che si pentira’ di aver effettuato un attacco mortale al consolato iraniano a Damasco lunedi’. Lo riferisce la CNN. “Con l’aiuto di Dio, faremo in modo che i sionisti si pentano del loro crimine di aggressione contro il consolato iraniano a Damasco”, ha detto Khamenei in un post mattutino su X in ebraico. L’Iran ha promesso di vendicarsi dopo aver accusato Israele di aver bombardato il suo complesso di ambasciate nella capitale della Siria, in un’escalation mortale delle tensioni regionali sulla guerra a Gaza che ancora una volta sembra aumentare il rischio di un piu’ ampio conflitto in Medio Oriente. L’attacco aereo ha distrutto l’edificio del consolato nella capitale siriana, uccidendo almeno sette funzionari, tra cui Mohammed Reza Zahedi, un alto comandante delle Guardie rivoluzionarie iraniane (IRGC), e il comandante senior Mohammad Hadi Haji Rahimi, secondo il ministero degli Esteri iraniano. L’esercito israeliano ha detto alla CNN che non commenta i rapporti stranieri. Tuttavia, un portavoce militare ha detto che Israele ritiene che l’obiettivo colpito fosse un “edificio militare delle forze Quds”, un’unita’ dell’IRGC responsabile delle operazioni all’estero. 

 

 

 ​ Read More 

​ 

VIRGO FUND

PRIMO PIANO