lunedì, Febbraio 26, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

L’accusa di Hamas: strage tra la folla in attesa di cibo

AGI – Almeno 20 persone sono morte e 150 sono rimaste ferite in un attacco israeliano sulla folla riunita a Gaza City in attesa di cibo. È quanto riferito dal ministero della Salute gestito da Hamas, secondo il quale decine di feriti versano in gravi condizioni e sono stati trasferiti all’ospedale Shifa, già in carenza di medicine e attrezzature.

 

Il gruppo militante palestinese della Jihad islamica ha affermato che le vittime sono state uccise da “proiettili di artiglieria e missili”, un’affermazione che le agenzie internazionali non sono in grado di verificare in modo indipendente. L’esercito israeliano ha riferito che sono in corso verifiche. Testimoni intervistati dall’agenzia France Press hanno accusato le forze israeliane.

 

“La gente era in attesa di ricevere cibo e farina, ha raccontato Abu Ata Basal, lo zio di uno dei feriti. “All’improvviso sono apparsi i carri armati e hanno iniziato a sparare contro le persone”, ha aggiunto. “Stavamo andando a prendere la farina, e ci hanno bombardato quattro volte, ci sono morti e feriti”, ha detto Mohammed al-Rifi, un uomo rimasto ferito ad una mano e ad una gamba gamba.

 

Le vittime sono state portate all’ospedale Al-Shifa di Gaza City, dove sono stati visti corpi distesi sul pavimento, ha riferito un giornalista della France Press.

VIRGO FUND

PRIMO PIANO