sabato, Febbraio 24, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Muore sbranato da tre Rottweiller in un bosco nei pressi di Roma

AGI – Tragedia alle 8.30 di questa mattina nei pressi del bosco di Manziana, vicino a Roma. Un uomo di 39 anni, Paolo Pasqualini, è stato ucciso sbranato da tre rottweiler. Il cadavere della persona, ancora non identificata ma in abbigliamento sportivo (scarpe ginniche pantaloncini corti), presenta profonde lesioni su parti del corpo: ferite sul viso e arti superiori.

 

All’arrivo del 118 l’uomo era già morto. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri intervenuti sul posto, mentre faceva jogging è stato aggredito e sbranato dai cani. Gli animali, forse 3, sarebbero scappati da una abitazione non lontana. Sul posto i militari di Manziana e i Forestali, i guardia parco del Bosco di Manziana, veterinari e accalappia cani (dotati anche di fucili con sedativi), protezione civile, sindaco e vice sindaco di Manziana. 

 

Potevano essere almeno due le persone uccise dagli animali. Un pastore che ha tentato di intervenire a difesa della vittima si è salvato reagendo con un bastone. È stato lui, poco dopo, a chiamare i soccorsi insieme a un’altra testimone, una donna, presente sul posto. Secondo quanto si apprende, i carabinieri avrebbero sedato e preso i tre cani che sarebbero scappati da un’abitazione vicina.

 

Omicidio colposo e malgoverno di animali sono le accuse che rischiano i proprietari. Al momento la procura di Civitavecchia, titolare delle indagini, aspetta la prima informativa dai carabinieri. Dopo averla visionata deciderà se iscrivere le due persone, come è molto probabile, sul registro degli indagati. Si tratta di un uomo e di una donna, entrambi proprietari degli animali. Lui non si trovava a Manziana al momento dei fatti. 

VIRGO FUND

PRIMO PIANO