mercoledì, Aprile 24, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Nel 2023 a Tavares uno stipendio di 13,5 milioni di euro, più altri 10 di una tantum

AGI – L’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, ha percepito nel 2023 una retribuzione di circa 13,5 milioni di euro, circa è 1,4 milioni in meno rispetto al 2022 (14,9 milioni di euro). I compensi dello scorso anno sono composti da una retribuzione base di 2 milioni di euro, che è invariata da tre anni, a cui va aggiunta una retribuzione variabile del 90% rispetto ai molto sfidanti KPI di performance a lui assegnati, che ammonta a 11,5 milioni, circa 1,4 milioni di euro in meno rispetto alla somma percepita nel 2022. Oltre alla retribuzione di base e variabile, Tavares ha inoltre ricevuto nel 2023 un incentivo per la trasformazione di Stellantis in un provider di mobilità tecnologica sostenibile, pari a 10 milioni di euro, approvato nel 2021 dal board di Stellantis nell’ambito di un piano per il raggiungimento di tappe significative e strategiche legate all’innovazione del gruppo nell’arco di cinque anni. 

 

Parallelamente sono stati attribuiti all’Ad incentivi a lungo termine pari a 13 milioni di euro che saranno assegnati a Tavares solo se saranno raggiunti nei prossimi anni specifici obiettivi di performance. Sotto la guida del Ceo, Stellantis ha ottenuto una delle migliori performance del settore automobilistico, con un margine del 12,8% nel 2023, che ha portato a una ridistribuzione di 1,9 miliardi di euro tra retribuzione variabile, bonus e partecipazione agli utili a tutti i dipendenti, per un totale di 6 miliardi di euro dalla creazione dell’azienda 3 anni fa. Stellantis è al sedicesimo posto tra le aziende più profittevoli al mondo, con amministratori delegati che guadagnano fino a 6 volte di più rispetto all’amministratore delegato di Stellantis ed è tra le 20 maggiori aziende quotate in borsa al mondo per fatturato. 

 

Il presidente di Stellantis, John Elkann, ha invece percepito lo scorso anno compensi complessivi per quasi 4,82 milioni, circa 1 milione in meno rispetto ai 5,85 milioni del 2022. I compensi di Elkann sono costituiti da una parte fissa di circa 924 mila euro, fringe benefits per 684 mila euro e una parte variabile per circa 3,2 milioni. 

VIRGO FUND

PRIMO PIANO