domenica, Febbraio 25, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Sciopero dei treni, è iniziato il ‘lunedì difficile’ per i pendolari

AGI – Si profila un lunedì difficile per chi si sposta in treno: dalle 9 alle 17 è in programma infatti uno sciopero nazionale dei ferrovieri proclamato dai sindacati di base Cub ed Usb che protestano per il rinnovo del contratto e che riguarderà Trenitalia, Italo e Trenord. Previste ripercussioni soprattutto per i pendolari che si spostano con i treni locali mentre per i treni a lunga percorrenza i disagi dovrebbero essere nulli o molto contenuti.

 

La protesta coinvolge tutte le imprese del settore, sia i lavoratori del trasporto merci che quelli di Rfi, la società che si occupa della gestione della rete e delle infrastrutture ferroviarie. Trenitalia ha fatto sapere che Frecciarossa e Intercity dovrebbero viaggiare regolarmente, non escludendo però problemi nel servizio anche prima e dopo la durata dello sciopero, e parlando di possibili limitazioni o cancellazioni di treni regionali. Anche Italo ha messo in guardia da possibili disagi e rallentamenti, e per tenere i viaggiatori informati ha pubblicato come di consueto in questi casi una lista dei treni garantiti.

 

A Roma nella mattinata è previsto un presidio a piazza della Croce Rossa dove si trova la sede delle Ferrovie di Stato per denunciare “le attuali condizioni di vacanza normativa, economica e di rappresentanza dei lavoratori”, come ha spiegato Usb che critica le altre sigle sindacali che hanno sottoscritto con Trenitalia un accordo lo scorso 10 gennaio, definito “un colpo di spugna”. 

VIRGO FUND

PRIMO PIANO