lunedì, Luglio 15, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Telefonata Biden-Netanyahu. Tajani “pronti a mandare militari a Gaza con l’Onu”

AGI – Il presidente Usa Joe Biden ha parlato con il leader israeliano Benjamin Netanyahu: lo ha annunciato la Casa Bianca. Si tratta del primo colloquio dallo scorso 23 dicembre. 

La telefonata avviene in un momento di forti frizioni fra Israele e gli Stati Uniti, principale alleato storico dello Stato ebraico; oltretutto, la relazione personale fra i due leader è notoriamente difficile. Secondo l’esecutivo americano che pubblicherà più tardi il rendiconto della conversazione, i leader hanno parlato degli “ultimi avvenimenti a Gaza e in Israele“.

Netanyahu ha respinto una richiesta reiterata da Joe Biden, ovvero la soluzione a due stati.

“Israele – ha detto il capo del governo – deve avere il controllo della sicurezza su tutto il territorio ad Ovest del Giordano. È una condizione necessaria, in contraddizione con l’idea di sovranita’ della Palestina”, ha detto rivolgendosi proprio a Washington.

“Evidentemente vediamo le cose in modo diverso”, ha risposto il portavoce del Consiglio nazionale di difesa John Kirby. Gli Usa premono su Israele, di cui rappresentano il maggior alleato diplomatico e militare, sia sui comportamenti nella guerra a Gaza, scatenata dall’attacco di Hamas contro Israele il 7 ottobre, sia sulle prospettive a piu’ lungo termine, dopo il conflitto. L’ultimo scambio telefonico fra i due era avvenuto il 23 dicembre e secondo le indiscrezioni della stampa americana era stato chiuso da Biden con una frase secca: “questa conversazione finisce qui”.

Tajani, pronti a missione di pace

 “Qualora servisse a Gaza una missione di pace, in una fase di transizione, noi siamo pronti a inviare i nostri militari con l’Onu come portatori di pace”. Lo ha detto a Raido24 il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, che ha negato ci sia una richiesta americana di allargare la missione Unifil in Libano, dove nella missione Onu sono impegnati oltre mille militari italiani. 

VIRGO FUND

PRIMO PIANO