giovedì, Giugno 20, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Zelensky attacca Pechino: “Rema contro la conferenza di pace in Svizzera”

AGI – La Cina sta remando contro la conferenza per la pace in Ucraina in programma prossimamente in Svizzera: è l’accusa formulata durante una trasferta a Singapore dal presidente Volodymyr Zelensky. “Purtroppo, oggi la Cina sta lavorando per impedire ai paesi di partecipare al vertice di pace”, ha detto Zelensky ai giornalisti a margine del forum sulla sicurezza. La Russia, ha accusato ancora Zelensky, questa volta in un messaggio sul suo profilo Telegram, ha colpito l’Ucraina con un migliaio di attacchi nella sola ultima settimana.

 

 

“La Russia sta cercando di diffondere il totale disprezzo per la vita umana e il terrore costante”, ha scritto. Gli attacchi, ha spiegato il leader di Kiev, sono avvenuti “con vari tipi di missili, missili antiaerei e droni d’attacco”.  “Proteggere la vita in Ucraina con un numero sufficiente di sistemi di difesa aerea, fornire ai nostri soldati le armi necessarie con la portata necessaria, esercitare pressioni sullo stato terrorista in modo che la Russia non abbia il tempo di adattarsi: questo è il modo per avvicinare la pace”, ha aggiunto Zelensky.

 

“Il terrore russo deve perdere. Il mondo e’ in grado di provvedere a questo”

 

La Cina ha fatto sapere che il presidente Xi Jinping non parteciperà al vertice per la pace mentre neanche il capo della Casa Bianca ha per ora sciolto la riserva. “Siamo delusi dal fatto che alcuni leader mondiali non abbiano ancora confermato la loro partecipazione al vertice di pace”, ha detto Zelensky a Singapore senza menzionare per nome la Cina o gli Stati Uniti. Più di un centinaio di Paesi e organizzazioni si sono impegnati a partecipare al vertice previsto per metà giugno in Svizzera, ha affermato il leader di Kiev, esortando anche i Paesi della regione Asia-Pacifico a farlo. Nei giorni scorsi, la Cina aveva detto che considera “difficile” partecipare a questo vertice se la Russia non viene invitata, una dichiarazione approvata da Mosca.  “Altrimenti, la conferenza difficilmente potrà svolgere un ruolo sostanziale nel ritorno della pace”, ha spiegato un portavoce del ministero degli Esteri di Pechino. A Singapore, Zelensky ha incontrato il ministro della Difesa statunitense Lloyd Austin, un incontro che ha definito “molto positivo”. Il portavoce del Pentagono, generale Pat Ryder, ha dichiarato in un briefing che Austin ha ribadito “il costante sostegno degli Stati Uniti all’Ucraina di fronte all’aggressione russa”. 

 

 

 

 

 

 ​ Read More 

​ 

VIRGO FUND

PRIMO PIANO