domenica, Marzo 3, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

IL CARDINALE PETER TURKSON A FAVORE DEI DIRITTI DEI GAY

L’alto cardinale del Ghana Peter Turkson si è espresso chiaramente a favore dei diritti dei gay, in un momento in cui sempre più paesi africani hanno approvato leggi draconiane contro gay e lesbiche.

Dopo l’Uganda, paesi come Kenya e Ghana stanno attualmente lavorando su proposte legislative che punirebbero fondamentalmente l’omosessualità con lunghe pene detentive e persino con la pena di morte.

L’omosessualità non deve essere un reato penale

Il cardinale Turkson, tuttavia, ha confermato ora alla BBC che l’omosessualità non è un reato penale. I cittadini africani devono essere aiutati a comprendere meglio la questione a fondo. “Abbiamo bisogno di molta educazione per convincere le persone a distinguere tra ciò che è un crimine e ciò che non lo è”. Turkson, che a volte era stato considerato un futuro candidato al papato, ha dichiarato anche alla BBC: “Le persone LGBT non devono essere criminalizzate perché non hanno commesso alcun crimine”. Oggi è .

Il confronto con il Vaticano

Turkson, che attualmente è Cancelliere delle Pontificie Accademie delle Scienze, si oppone direttamente anche alle dichiarazioni degli altri vescovi cattolici del Ghana, che hanno più volte descritto l’omosessualità come “spregevole”. Solo in una dichiarazione dell’agosto di quest’anno i vescovi del Ghana hanno chiesto ai Paesi occidentali di fermare i “tentativi incessanti di imporci valori culturali stranieri inaccettabili”. Anche Papa Francesco ha recentemente ribadito che le relazioni omosessuali sono “peccaminose” e che il matrimonio gay non dovrebbe essere riconosciuto.

Il governo del Ghana sta lavorando per inasprire le leggi

Al momento non c’è alcuna reazione diretta da parte del governo del Ghana. Il Parlamento sta verificando un disegno di legge che prevede almeno tre anni di carcere per gli omosessuali che pubblicamente si definiscono tali; e gli attivisti a favore dei diritti dei gay e lesbiche rischierebbero fino a dieci anni di carcere. Lo stesso sesso gay è già punito in Ghana con almeno tre anni di prigione.

VIRGO FUND

PRIMO PIANO