venerdì, Maggio 24, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

IN CALIFORNIA GIOCATTOLI GENDER-NEUTRAL NEI NEGOZI

Lo scopo è quello di “porre fine alla segregazione dei giocattoli per bambini”. 

I principali rivenditori dello stato della California sono da quest’anno tenuti per legge a fornire una sezione di giocattoli neutra rispetto al genere. La nuova legge impone ai negozi al dettaglio con 500 o più dipendenti di ripensare il modo in cui espongono i giocattoli per bambini. Il governatore Gavin Newsom ha convertito in legge una risoluzione nel 2021 che è entrata in vigore lunedì 1 gennaio 2024.

I rivenditori saranno tenuti a mantenere una sezione o un’area neutrale rispetto al genere e dovranno etichettarla in modo da non attrarre un genere rispetto all’altro. Il negozio dovrà anche offrire una ragionevole selezione di giocattoli e una campionario assortito.

“Mantenere separati gli articoli tradizionalmente commercializzati sia per le ragazze che per i ragazzi rende più difficile per il consumatore confrontare i prodotti e implica erroneamente che il loro utilizzo da parte di un genere sia inappropriato”, afferma la legge. I negozi della California che non rispettano la legge rischiano una multa di 250 dollari per la prima violazione e fino a 500 dollari per eventuali violazioni successive.

Sostenitori e contrari

I sostenitori della comunità LGBTQ affermano che il marketing stereotipato spinge i ragazzi a conformarsi a un’identità di genere o all’altra. L’autore del disegno di legge, il deputato della California Evan Low, afferma che questo va oltre l’aiuto alla comunità LGBTQ: “In parte è quello di assicurarsi, se sei una ragazza, di poter trovare un’auto della polizia, un camion dei pompieri, una tavola periodica o un dinosauro. Se sei un ragazzo, se sei più artistico e vuoi giocare con i glitter, perché no? Dobbiamo smettere di stigmatizzare ciò che è accettabile per determinati generi e lasciare che i bambini siano bambini”.

I critici del disegno di legge affermano che il nuovo regolamento è eccessivo e non necessario: “Lasciate che i genitori siano genitori”, ha dichiarato la repubblicana Melissa Melendez, ex senatrice dello stato che ha votato contro la misura. “Non penso che i genitori abbiano bisogno che il governo intervenga e dica loro come dovrebbero fare acquisti per i loro figli”.

VIRGO FUND

PRIMO PIANO