venerdì, Giugno 14, 2024
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Maltempo in Friuli: 3 giovani dispersi

AGI –  Proseguono senza sosta e con una massiccia presenza di forze dell’ordine le ricerche dei tre giovani dispersi nel primo pomeriggio nel fiume Natisone a Premariacco (Udine) ingrossato a dismisura in queste ore a causa del maltempo che ha colpito il Friuli. I tre dovrebbero avere tra i 17 e i 25 anni. Lo loro macchina è stata trovata ferma sul ciglio della strada ed ha la targa romena. L’allarme è stato lanciato intorno 13.30. I tre erano rimasti bloccati su uno scoglio del fiume che si stava ingrossando sempre più.

 

Poi sono stati trascinati via dalla forza dell’acqua proprio poco pima di essere raggiunti delle prime squadre dei vigili del fuoco. All’opera anche i Soccorritori Fluviali Alluvionali, supportati da Drago 141, l’elicottero del Reparto Volo del comando VV.F. di Venezia, i Sommozzatori del comando di Venezia e anche operatori Sfa dei 3 comandi dei Vigili del Fuoco della regione. Purtroppo però più il tempo passa e minori sono le probabilità di ritrovarli anche se forse sono riusciti a raggiungere un’ansa poco distante da dove sono scomparsi. Coinvolti nelle ricerche anche quattro tecnici della stazione di Udine del Soccorso Alpino. Le attività di ricerca – come è stato confermato – proseguiranno a oltranza. Le indagini sono affidate ai carabinieri della Compagnia di Cividale del Friuli. 

 

 

Il sindaco Michele De Sabata ha aggiornato i cittadini dal suo profilo Facebook: “Stanno cercando 3 persone, un uomo e 2 ragazze, nel fiume Natisone; sono rimasti bloccati dalla piena. La vettura ferma a Premariacco è targata Romania, in questo momento sono sull’asta del fiume tra Premariacco e Manzano due elicotteri, uno dei vigili del fuoco con i sub e l’elisoccorso del 118 in attesa a casali Potocco. In questo momento è arrivata anche una barca dei pompieri che proverà a risalire il fiume da Orsaria, purtroppo il fiume sta aumentando”. 

 

 

 

Anas, chiusa statale 54

Chiusa in entrambe le direzioni la strada statale 54 ‘del Friuli’ in corrispondenza del km 21,500, per la caduta di un albero sulla carreggiata. La chiusura della statale – che da Codroipo porta al confine italo-austriaco di Tarvisio – è stata disposta in via precauzionale dai vigili del fuoco in attesa di ulteriori verifiche tecniche. Al momento non ci sono ripercussioni sul traffico che è dirottato sulla viabilità locale con indicazioni apposite.

 

 

 

Vigili del Fuoco al lavoro in tutta la regione

Ancora pioggia intensa su tutto il Friuli Venezia Giulia, determinata dalla depressione atlantica posizionata tra Lombardia e Veneto e ora tra Trieste e l’Istria. Nelle ultime 12 ore – precisa una nota della Protezione Civile – le precipitazioni, anche con tuoni e fulmini, sono risultate superiori ai 30 mm su tutta la regione; i cumulati massimi sono stati: 96 mm a Lignano (di cui 61 in un’ora), 90 mm a Cormons, 84 mm a Prepotto e a Mariano del Friuli, 70 mm a Terzo d’Aquileia.

Per il pomeriggio-sera sono ancora previsti rovesci e temporali sparsi con piogge intense ma con anche pause. Verso la tarda serata le piogge saranno in progressiva attenuazione, con residui rovesci possibili fino al primo mattino di sabato. Circa 40 le chiamate di intervento per allagamenti nei comuni di Cormons, Dolegna del Collio, Ruda, San Vito al Tagliamento e Lignano Sabbiadoro.
In particolare, per Lignano Sabbiadoro le segnalazioni degli allagamenti sono raccolte direttamente dal gruppo comunale di Protezione civile. Resta chiusa la strada del Tul nel comune di Clauzetto. Intensa anche l’attività dei vigili del fuoco: sono oltre 70 gli interventi riconducibili al maltempo. A Trieste una pesantissima porzione di cornicione di un edificio di via Giulia è crollato dall’alto e solo per caso la pesante struttura non ha provocato gravi conseguenze. Il traffico per alcune ore è andato a rilento. 

 

 

 

 ​ Read More 

​ 

VIRGO FUND

PRIMO PIANO